Ucraina: Granato, querelo La Repubblica, solo falsita' Nessuna propaganda filo russa. Camere sentano anche Putin

"Gravissimo e falso quanto afferma il quotidiano La Repubblica sul mio conto al punto da costringermi, per la prima volta dall'inizio del mio mandato, a sporgere denuncia

per diffamazione alla mia persona e alla mia funzione alla competente autorita' giudiziaria". Lo afferma la senatrice del gruppo Misto Bianca Laura Granato. "Io - sottolinea in una nota - non sono coinvolta nella campagna di disinformazione russa ad alcun titolo, non sono in contatto con esponenti della federazione russa, quindi non posso propagandare notizie carpite da fonti privilegiate: sono solo una parlamentare che esprime opinioni libere rispetto a fonti dirette ufficiali e di dominio pubblico. Rispetto al messaggio del presidente ucraino a Camere unificate continuo a dire che e' altrettanto necessario ascoltare il presidente russo Putin. Io sono contraria a questa guerra, come la maggioranza degli italiani. Il governo italiano e la stampa mainstream con queste prese di posizione, anziche' favorire il processo diplomatico che potrebbe portare alla pace, alimentano l'escalation verso un sempre piu' probabile conflitto mondiale, cercando di farlo passare come ineluttabile. Ogni giorno arriva la conferma che siamo in pessime mani, purtroppo"

Articoli Correlati