Difesa: Granato, base a Pisa in parco protetto, Governo ci ripensi (ANSA)

“È inopportuno, se non illegittimo, che con i soldi del PNRR si intenda costruire una base militare all'interno del parco naturale protetto di San Rossore-Migliarino-Massaciuccoli".


Lo afferma la senatrice del gruppo Misto Bianca Laura Granato in un'interrogazione al presidente del Consiglio e al Ministro della Difesa “.
È già stato pubblicato un Dpcm - spiega - che individua opere destinate alla difesa nazionale, stabilendo un intervento infrastrutturale a Pisa-area Coltano, nella realizzazione della sede del Gruppo Intervento Speciale, del 1 Reggimento Carabinieri paracadutisti Tuscania e del Centro cinofili.
Ma molte associazioni ambientaliste hanno chiesto di rivedere il progetto per la costruzione di una cittadella militare di circa 440.000 metri cubi, all'interno di una superficie di circa 730.000 metri quadrati, nel Parco di San Rossore tutelato, fin dal 1979, come area naturale protetta".
"Le conseguenze ambientali sarebbero devastanti - conclude la senatrice Granato - Sarebbe meglio che il governo rivedesse la decisione di costruire nuove basi militari per preservare l'ambiente e l'area naturale protetta del Parco.
Le risorse del PNRR dovrebbero essere destinate a progetti di investimento civili e per la crescita e la ripartenza del Paese esclusivamente all'interno delle missioni in cui si articolato il medesimo Piano: digitalizzazione, innovazione, competitivita', cultura e turismo; rivoluzione verde e transizione ecologica; infrastrutture per una mobilita' sostenibile; istruzione e ricerca; inclusione e coesione; salute".